09 aprile 2008

Scatolette colorate

Little Boxes


Era il 1962 quando la folksinger Malvina Reynolds viaggiando a sud di San Francisco si imbatté, nella cittadina di Daily City, in un quartiere di casette colorate tutte uguali, costruite nel dopoguerra e abitate dalla nuova middle class americana.
Scrisse in meno di due ore una canzoncina, apparentemente leggera, che era in realtà un ritratto spietato dell'omologazione della società statunitense. Il termine gergale ticky tacky, che indica il materiale scadente con cui erano costruite quelle scatolette colorate, è perfino stato accolto nell'Oxford Dictionary che attribuisce l'origine della parola alla canzone.

Nel 1964 una versione cantata da Pete Seeger entrò addirittura nella top ten dei singoli più venduti. Nel 1971 Victor Jara la adattò in spagnolo con il titolo Las Casitas del Barrio alto.
Piccole scatole sulla collina, piccole scatole fatte di ticky tacky
Piccole scatole sulla collina, piccole scatole tutte uguali
Ce n'è una verde ed una rosa ed una azzurra ed una gialla
E sono tutte fatte di ticky tacky e si assomigliano tutte.

E la gente nelle case è andata tutta all'università
Dove sono stati messi in delle scatole e sono usciti tutti uguali
e ci sono i dottori e ci sono gli avvocati, e gli uomini d'affari
e sono tutti fatti di ticky tacky e si assomigliano tutti.

E tutti giocano sul campo da golf e sorseggiano i loro Martini dry
e hanno tutti dei bei bambini, e i bambini vanno a scuola
e i bambini vanno al campo estivo e poi all'università
Dove vengono messi in delle scatole ed escono tutti uguali.

E i ragazzi fanno carriera e si sposano e mettono su famiglia
in delle scatole fatte di ticky tacky e si assomigliano tutti.
Ce n'è una verde ed una rosa ed una azzurra ed una gialla
E sono tutte fatte di ticky tacky e si assomigliano tutte.


6 commenti:

Lorenzo Masetti ha detto...

Il testo originale:

Little Boxes
by Malvina Reynolds (1962)

Little boxes on the hillside, Little boxes made of ticky tacky
Little boxes on the hillside, little boxes all the same
There's a green one and a pink one and a blue one and a yellow one
And they're all made out of ticky tacky and they all look just the same.

And the people in the houses all went to the university
Where they were put in boxes and they came out all the same,
And there's doctors and there's lawyers, and business executives
And they're all made out of ticky tacky and they all look just the same.

And they all play on the golf course and drink their martinis dry,
And they all have pretty children and the children go to school
And the children go to summer camp and then to the university
Where they are put in boxes and they come out all the same.

And the boys go into business and marry and raise a family
In boxes made of ticky tacky and they all look just the same.

Massimiliano Masi ha detto...

Oh maso, grande con little boxes! E' la sigla della trasmissione di nicoletti, grande nicoletti, onore a nicoletti!
Pensa: volevamo farne una cover bossanova, ma non veniva bene, non capisco perche' ... :-)

Lorenzo Masetti ha detto...

secondo me la traduzione di Victor Jara viene bene anche bossa nova!

Silva ha detto...

secondo me quelle casine colorate che si vedono nella foto sono proprio belline

nepero ha detto...

Meglio le scatoline di Daily City che gli scatoloni di Meyrin...

Leti ha detto...

Ma difatti son proprio belline, allora che dire dei palazzi del Warner village?